1535

Si narra che dopo una tempesta fu rinvenuta alla foce del Tevere,
da alcuni pescatori, una statua della Vergine Maria,
scolpita in legno di cedro...

La storia

processione-storica.jpg

La Festa de' Noantri

Con l'espressione La Festa de' Noantri si intende: "di noi altri", in opposizione a "voi altri che abitate in altri quartieri". È la festa in onore della Beata Vergine del Carmelo esi celebra in occasione della Sua ricorrenza liturgica, nel rione Trastevere di Roma. È senza dubbio una delle feste più sentite dal popolo romano. Le origini della festa pare risalgano al 1535: si tramanda infatti che dopo una tempesta fu rinvenuta alla foce del Tevere da alcuni pescatori una statua della Vergine Maria scolpita in legno di cedro.

La Madonna, per questa ragione è chiamata “Madonna Fiumarola”, fu poi donata ai carmelitani (a cui si deve il titolo "Madonna del Carmine") della chiesa di San Crisogono a Trastevere (in piazza Sonnino); divenne così la Santa Protettrice dei Trasteverini.

Originariamente fu ospitata in una cappella appositamente costruita dal cardinale Scipione Borghese dove rimase fino al 1890 quando la costruzione venne demolita per far posto alla realizzazione di Viale del Re, ora Viale di Trastevere. La statua venne quindi trasferita nella chiesa di S. Giovanni dei Genovesi, dove rimase per qualche decennio, prima di essere trasferita definitivamente nella sua sede attuale presso la chiesa di S. Agata a Largo S. Giovanni de Matha.

Secondo la tradizione, la statua lascia la sua dimora nella chiesa di S. Agata solo una volta l'anno: il primo sabato dopo la festa della Beata Vergine del Monte Carmelo che si celebra il 16 luglio.


 

 

Madonna Fiumarola

Madonna fiumarola sei tornata
a score longo er Tevere: che incanto!
Me pari 'na reggina incoronata,
che ciaricopri tutti cor tu' manto.

Su li ponti e a le sponne arrampicata
la gente te se strigne sempre accanto.
Mentre le barche t'hanno circonnata,
dar fiume sale 'na preghiera e un canto.

Ariccoji ner Fiume a tutte l'ora,
le pene, li penzieri disperati: 
Tu senti tutti, ricchi e chi è in malora.

Quanno che passi tu semo incantati:
er core sembra guasi sortì fora,
mentre che l'occhi resteno 'nzuppati.

Madonna de noantri,
che drento ar Fiume t'hanno aripescata,
dacce 'na mano a noi e puro all'antri!

Padre Lucio Zappatore




 

 

Villa Pamphilj
MUSEO DELLA ROMA
KidZdream
Accademia Maiani Moda

Tradizione viva

La Festa de' Noantri è un esempio di come il quartiere esalta la sua cultura. I luoghi del quartiere, le sue Chiese e la sua storia. Atmosfere care ai romani e ai turisti, concerti di musica folcloristica, le rappresentazioni teatrali, la festa più sentita dai trasteverini

 

Le ultime News

07 August 2016
07 August 2016
07 August 2016
© 2016 www.festadenoantri.it

Search