Previous Next
Print
Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 

La tradizione, che si fonda sul Liber Pontificalis, riferisce che questa chiesa è stata fondata sulla casa di papa Gregorio II, che la trasformò in edificio religioso, con annesso monastero, in occasione della morte della madre: risalirebbe così all'VIII secolo. La prima informazione storica invece risale al 1121 in una bolla di papa Callisto II.

La chiesa deve l'attuale aspetto ai lavori del 1671 immediatamente sospesi, ed a quelli del 1710 portati a termine dall'architetto Giacomo Recalcati. Già esistente all'inizio del XII secolo, fu lungo il corso degli anni ampiamente ristrutturata. Ha la facciata caratterizzata da un leggero aggetto e dall'inserimento di elementi borrominiani.

All'interno si conserva la veneranda statua lignea della Madonna del Carmine, che è il vero principio motore della Festa de' Noantri, festa rionale ricorrente nel mese di luglio. La chiesa viene anche chiamata Sant'Agata "Ad Colle Iacentes" poiché si trova alle falde dei colli Gianicolensi.

 

2 caricamento modulo   

 

caricamento  diretto 

001.jpg 002.jpg 003.jpg

004.jpg 005.jpg 006.jpg

007.jpg 008.jpg 009.jpg

010.jpg 011.jpg 012.jpg

013.jpg 014.jpg 015.jpg

016.jpg 017.jpg 018.jpg

019.jpg 020.jpg 021.jpg

022.jpg 023.jpg 024.jpg

025.jpg 026.jpg 027.jpg

028.jpg 029.jpg 030.jpg

targa_corsa_nella_San_Crisogono.jpg